Home » IoT nel settore fisioterapia: quali sono i vantaggi

fisioterapia iot

IoT nel settore fisioterapia: quali sono i vantaggi

La necessità di sviluppare sempre nuove tecniche terapeutiche, aumentare l’efficacia dei trattamenti e l’efficienza dei servizi offerti al paziente, hanno dato un forte impulso al progresso tecnologico anche in ambito medico, in tutti i suoi settori. Tra questi la fisioterapia sta conoscendo negli ultimi anni una vera e propria rivoluzione tecnologica, e le soluzioni IoT per la riabilitazione dei pazienti sono sempre più diffuse e all’avanguardia.

La tecnologia IoT applicata alla fisioterapia

La tecnologia IoT applicata alla fisioterapia comprende un grande varietà di soluzioni che vanno dalla robotica alla realtà aumentata, dalla sensoristica indossabile all’utilizzo dei Big Data, dall’intelligenza artificiale a tutte le altre forme di tele riabilitazione.

Tutte queste tecnologie, insieme, consentono di raccogliere, elaborare e analizzare una grande quantità di dati che provengono direttamente dall’uso dei dispositivi IoT da parte dei pazienti, e dalle attività di riabilitazione da questi svolte in autonomia, o dietro indicazione del terapeuta curante.

Le informazioni raccolte sono tutte quelle relative, ad esempio, al movimento, ai parametri fisiologici come il battito cardiaco, la sudorazione, l’attività dei muscoli e persino quella cerebrale.
L’insieme di questi dati consente di verificare con maggiore accuratezza l’efficacia dei trattamenti e delle sessioni di fisioterapia, per meglio personalizzare la cura in base ai progressi/problemi che il paziente sta riscontrando.

I molteplici vantaggi dello IoT nella fisioterapia

I vantaggi offerti dall’IoT anche nella fisioterapia sono molteplici: le tele riabilitazione aiuta a prevenire gli infortuni in ambito sportivo e lavorativo, ma aiuta anche a seguire con maggiore attenzione i pazienti più anziani nei loro percorsi di riabilitazione.

La fisioterapia digitale si basa, infatti, sull’elaborazione di terapie digitali applicabili a tutti gli scenari possibili. Grazie a questi innovativi trattamenti è possibile:

  • tenere traccia degli esercizi eseguiti dal paziente insieme al fisioterapista per impostare un percorso di terapia nel tempo;
  • mostrare al paziente i movimenti da compiere, e stabilire i relativi cicli di fisioterapia.
  • memorizzare i movimenti del paziente durante le sessioni per creare uno storico;
  • offrire un assistente virtuale personalizzato, sempre disponibile per rispondere alle domande del paziente;
  • creare dei mini-giochi per motivare gli utenti a seguire gli esercizi di riabilitazione.

Tutti questi benefici sono collegati all’utilizzo di una serie di dispositivi tecnologici, anche indossabili, che interconnessi fra loro sono in grado di scambiarsi dati e informazioni in tempo reale per tracciare uno scenario completo dello stato di salute e dell’efficacia degli esercizi di fisioterapia.

I benefici nel lungo termine

Il potenziale della fisioterapia digitale è veramente alto, ma sono ancora troppo poche le innovazioni sviluppate, e ancora di meno quelle realmente applicate. La diffusione di queste innovative terapie è quindi un percorso ancora lungo, ma non c’è dubbio che nel lungo termine queste soluzioni saranno il futuro della medicina tutta, e ovviamente anche della fisioterapia.

In un periodo storico in cui la popolazione tende ad essere sempre più anziana, e l’assistenza sanitaria è sempre più sotto pressione, trovare delle soluzioni alternative che permettano di offrire delle prestazioni migliori ai pazienti, e di rendere più efficiente il lavoro dei professionisti sanitari, diventano un’esigenza che non può non trovare ascolto.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn

Leggi ancora

Shopping Basket