045 257 0357  |  info@edalab.it

Home » I migliori tool di gestione software DevOps

I migliori tool DevOps

Nel corso degli anni, gli strumenti, le pratiche e la cultura associati a DevOps sono migliorati continuamente, rispettando i valori fondamentali di DevOps stesso. Ma, nel 2020, persistono ancora i valori principali di DevOps, collaborazione e trasparenza.

Gli sviluppatori e i team operativi stanno ancora trovando modi nuovi e migliori per lavorare insieme, creando pipeline CI/CD più resilienti, migliorando la velocità e l’efficienza dei framework di test , distribuendo il codice più velocemente e condividendo la responsabilità per gli ambienti di produzione. Sebbene la maggior parte del valore ingegneristico e IT derivi da un’accettazione generale della mentalità DevOps, non puoi ignorare i contributi aggiunti da strumenti utili e automazione. Inoltre, poiché DevOps abbraccia una gamma così ampia di attività e competenze nello sviluppo di software e nelle operazioni IT, viene creato e utilizzato un gran numero di strumenti.

Quindi, abbiamo deciso di stilare un elenco completo: I 10 migliori strumenti DevOps per il 2020. Dal controllo del codice sorgente e CI/CD al monitoraggio dell’infrastruttura, monitoraggio delle applicazioni e gestione degli incidenti, questi migliori strumenti DevOps porteranno a team più collaborativi e uno sviluppo più rapido pipeline, applicazioni e servizi più robusti e clienti più soddisfatti.

I migliori strumenti DevOps per il 2022

Non solo elencheremo ciascuno di questi strumenti DevOps per nome, ma illustreremo come si inseriscono nel processo di sviluppo, consegna e manutenzione del software. Non pretendiamo di dire che uno strumento è sempre migliore di un altro, perché sappiamo che gli strumenti DevOps a volte possono offrire più valore per un team o una circostanza rispetto a un altro. Invece, ci concentreremo sulla creazione di un elenco dei 20 migliori strumenti DevOps che si concentra su ogni elemento di DevOps , un elenco che mostra come questi strumenti portino a una migliore collaborazione e trasparenza, oltre a uno sviluppo più rapido e un’architettura più resiliente.

# DevOps Tools DevOps Stage
1. Git Code, Build
2. Gradle Build
3. Selenium Test
4. Jenkins Build, Test, Deploy
5. Puppet Deploy, Operate
6. Chef Deploy, Operate
7. Docker Build, Deploy, Operate
8. Kubernetes Build, Deploy, Operate
9. Ansible Deploy, Operate
10. eG Enterprise Monitor

Il metodo DevOps opera in modo interfunzionale, coinvolgendo strumenti di vario tipo e per diversi scopi in base allo scenario di utilizzo. Questi strumenti sono anche noti come DevOps toolchains, come discusso sopra.

Gli strumenti aiutano il team di sviluppo in tutto il ciclo di vita della produzione del software, compreso lo sviluppo, la gestione e la consegna.

Impiegare quotidianamente la pratica DevOps significa coordinare questi strumenti e inserire in ognuno di essi una o più attività di produzione come la pianificazione, la creazione, la verifica, il packaging, il rilascio, la configurazione, il monitoraggio e il controllo di versione.

Docker : un tool di gestione software imprescindibile

Docker è leader nella containerizzazione del software e viene utilizzato da oltre 11 milioni di sviluppatori in tutto il mondo. È stato sviluppato da Solomon Hykes ed è stato rilasciato per la prima volta nel 2013 da Docker, Inc.

Come strumento DevOps, Docker mira a costruire, impacchettare e distribuire codici con facilità e velocità attraverso l’impiego di contenitori con le risorse necessarie invece di sfruttare l’intera macchina virtuale. Il suo principale vantaggio è quello di eliminare le routinarie attività di configurazione favorendo la collaborazione efficace del team di sviluppo software.

Docker permette allo stesso ambiente di sviluppo del software di essere mantenuto in ogni fase di un ciclo DevOps, dallo sviluppo allo staging fino alla produzione. Inoltre, consente agli sviluppatori di creare immagini Docker in grado di essere eseguite nell’ambiente di sviluppo mentre i team operativi possono effettuare test e distribuzioni.

Caratteristiche e Benefici:

  • Docker impiega la virtualizzazione a livello di O.S per fornire applicazioni in pacchetti denominati container. Docker Isola questi contenitori l’uno dall’altro e raggruppa ogni elemento: il software, i file di configurazione e le librerie, rendendoli trasferibili e più sicuri;
  • Funziona con GCP e AWS e semplifica la migrazione del cloud;
  • Facilita lo sviluppo distribuito;
  • Lo strumento permette di aggiungere facilmente caratteristiche ed eseguire correzioni;
  • Docker funziona in Windows, macOS e Linux;
  • Si integra bene con strumenti di pipeline di distribuzione come CircleCI, GitHub, ecc.;
  • Offre sia soluzioni open source che commerciali;
  • Docker è usato da imprese come Netflix, Adobe, AT&T, PayPal, ecc.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn

Leggi ancora

Shopping Basket